Get Adobe Flash player

La nuova frontiera nella veicolazione del farmaco

Criopass Terapia è un innovativo sistema brevettato di trasporto attivo del farmaco basato sul principio di accelerazione di particelle.
Criopass Terapia è la nuova farmaco-cinetica molecolare denominata anche crio laser foresi che utilizza un particolare meccanismo in cui il farmaco inserito in un apposito crio-applicatore, viene congelato a (-18) e successivamente accoppiato ad una sorgente laser da cui riceve l’energia necessaria per penetrare la barriera cutanea e trasportare le molecole di principio attivo in profondità a raggiungere le sedi di impiego.
Criopass Terapia si basa su un procedimento fisico di accelerazione delle particelle. Il flusso fotonico generato da un raggio laser viene convogliato all’interno di un crioapplicatore dove incontra le molecole di farmaco imprigionate nel reticolo cristallino congelato. Il fotone colpisce gli elettroni di queste molecole, l’urto comporta un trasferimento energetico dal fotone agli elettroni degli orbitali più esterni che in questo modo accumulano energia, sotto forma di “energia potenziale”. Le molecole di farmaco così caricate, fondendo all’interfaccia ghiaccio/cute, non essendo più trattenute dal reticolo congelato, liberano l’energia accumulata in forma di energia cinetica che provoca alla molecola stessa un’accelerazione gravitazionale che le permette di oltrepassare la membrana cutanea fino a raggiungere il sito di utilizzo. La fase successiva impiega un laser a scansione sulla cute per ottimizzare la distribuzione del farmaco precedentemente posizionato a livello desiderato. In particolare si è rilevato che a livello di strutture come ad esempio le cartilagini, questo procedimento fornisce un valido strumento per creare concentrazioni di farmaco significative nella sede da trattare difficilmente raggiungibile con le metodiche tradizionali di somministrazione del farmaco.